Stefano Cangini Pittore e Mosaicista

Stefano Cangini vive e lavora a Ravenna.

Nel 1999 ha conseguito il Diploma Accademico nell’Accademia di Belle Arti di Ravenna approfondendo le tecniche di pittura e di mosaico.

Nel 1988 si è diplomato Maestro D’Arte Mosaicista-Maturità Artistica all’Istituto d’Arte Gino Severini di Ravenna.

I suoi quadri sono dipinti su velluto, tela, cartone e carta.

La tecnica utilizzata è mista; acrilico, olio, tempera, smalto, polvere di vetro, carboncino, inchiostro, fuliggine. Spesso utilizzate assieme.
In un articolo di giornale, in occasione di una delle sue prime collettive, la sua pittura è stata definita “simbolista astratta”, nei suoi quadri si identificano oggetti o forme riconducibili al vero, inserite in un ambiente astratto e magico. L’utilizzo di superfici come il velluto e di colori come il nero, oro, arancio, con effetti opachi o lucidi, trasformano i quadri in “sogni alchemici”
———–
Stefano Cangini – Painter and Mosaic Artist
Stefano Cangini lives and works in Ravenna.

In 1999 he graduated from the Accademia di Belle Arti in Ravenna, where he studied painting and mosaic.

In 1988 he qualified as a Mosaic Artist at the Gino Severini institute in Ravenna.

His paintings, produced on velvet, canvas, board and paper, make use of mixed media, including acrylic, oil, tempera, glaze, glass powder, charcoal, ink, and soot, frequently employed together.

In a press article on one of his first shows, his style was described as “abstract symbolist”, pointing up his predilection for placing objects or shapes, identifiable as real, in an abstract, magical setting. The use of textures like velvet, and colours such as black, gold and orange, opaque or brilliant, imbues his work with an alchemical, dreamlike quality.